Condividi

Inatteso fuoriprogramma ieri pomeriggio. Il motore è andato ko a metà lago e l’aliscafo Marconi è tornato verso riva. Nessun pericolo per i passeggeri

Inatteso fuoriprogramma per 150 passeggeri del “Guglielmo Marconi” – colonna portante della NaviComo – e per i tanti residenti e turisti che ieri pomeriggio, alle 14.40, nonostante un meteo incerto, affollavano il lungolago di Lenno.

Già perché uno dei motori dello storico aliscafo ha alzato improvvisamente bandiera bianca a metà lago. Da qui la saggia decisione di raggiungere il pontile lennese. La scena è stata immortalata da numerosi cellulari che hanno documentato istante per istante quanto stava accadendo. Nei pressi dell’imbarcadero si è poi sprigionata improvvisamente – da uno dei tubi di scarico – una fumata nera, che il vento ha spinto verso la terraferma. I passeggeri sono stati fatti così scendere.

Dalle immagini e dal video, si è potuto notare come il personale a bordo abbia agito con grande professionalità, senza mai scomporsi un solo secondo. I passeggeri hanno assistito alla scena tutto sommato con grande compostezza. Anche l’addetto al pontile di Lenno si è dato da fare.