20 novembre 2017

STORIA

1977: l’aliscafo “Freccia dei Gerani”, costruito presso i cantieri Rodriquez di Messina, entra in servizio sul lago di Garda.

1995: viene trasferito sul lago di Como, per riempire il vuoto venutosi a creare con l’alienazione degli aliscafi PT20.

La “Freccia dei Gerani”, pur molto simile esternamente alla “Freccia delle Gardenie”, se ne distingue per alcuni particolari (porte d’ingresso apribili a metà, finestrini della saletta posteriore) nonchè per un differente allestimento, più spartano.

Giunto sul nostro lago, è subito impiegato intensamente, sia nella stagione estiva che in quella invernale.

E’ per alcuni anni uno dei mezzi più utilizzati della flotta, sulla relazione Como – Colico.

Con l’arrivo dei primi catamarani, nel giugno-luglio 2002, la “Freccia dei Gerani” viene fermata presso il cantiere di Tavernola.

Ritorna in servizio irregolarmente sul finire dell’estate, in alternanza con la più utilizzata “Freccia delle Betulle”.

22 Nov 2002: dopo un periodo di inattività presso il cantiere di Tavernola, viene trainata dalla motonave Fra Cristoforo e dal motoscafo Ulisse a Villa Geno presso Como, dove viene posta in disarmo.

Tuttavia nel febbraio 2003, a seguito dei pessimi risultati di servizio dei catamarani, la bella “Freccia dei Gerani” torna in servizio, sulla rotta
Como – Menaggio – Bellano, dopo essere stata risistemata a Tavernola.

In seguito la “Freccia dei Gerani” si alterna nel servizio con la “Freccia delle Betulle”. Sono gli ultimi due aliscafi RHS70 in servizio in Italia.

Nel 2004 la “Freccia delle Betulle”, più anziana e carica di km, viene posta in riserva per la più giovane “Freccia dei Gerani”. Un guasto agli inizi di novembre 2004 porta al disarmo del “Betulle”, lasciando così la “Freccia dei Gerani” ultimo aliscafo RHS70 in servizio sui laghi d’Italia.

Dopo tutto un inverno in servizio, la “Freccia dei Gerani” viene fermata nel maggio 2005 ed ormeggiata a Villa Geno a Como.

03 Lug 2005: a seguito dell’ennesimo guasto del catamarano “Tivano”, la gloriosa “Freccia dei Gerani” effettua eccezionalmente la corsa SR24 delle 18.00 da Como per Colico. L’indomani mattina rientra a Como in corsa SR5, e ritorna ormeggiata al pontile di Villa Geno.

la gloriosa “Freccia” trascorre quindi l’intera estate 2005 a Villa Geno, e in settembre è trasferita al cantiere di Dervio, possibile presagio della demolizione.

17 Ott 2005: a sorpresa, la “Freccia dei Gerani” ritorna in servizio, sulla tratta Como-Menaggio-Bellano, in sostituzione di un catamarano. Il “Gerani” viene poi mantenuto in servizio per tutto l’inverno 2005/2006, nonostante la riduzione di corse attuata in febbraio.

2010: È usato solo Nei primi mesi dell’anno.

La freccia dei gerani torna in servizio il 9 gennaio 2012 e tutti gli inverni degli anni successivi.

A dicembre 2015 vengono modificate le coperture dei sedili ore di un elegante rosso tinta unita.

SCHEDA TECNICA

Tipo Natante Aliscafo (RHS 70)
Costruttore Cantieri Navali Rodriquez
Anno Varo 1977
Anno Rimodernamento 2011
Stato Attuale In Servizio (Invernale)
DIMENSIONI
Lunghezza 22 mt
Larghezza 4,8 mt
Immersione 1,045
Dislocamento P.C 32 t
Stazza Lorda 60 t
PORTATA
Posti a Sedere 80
Posti in Piedi
Posti Seduti al Coperto 80
Posti Pranzo
Portata Totale 80
Equipaggio 3
APPARATO MOTORE
Costruttore MTU
Modello 12 V 493 Ty 71
Potenza Unitaria 1350 CV
Combustibile Nafta
Numero Motori 1
Potenza Complessiva 1350 CV
PROPULSIONE
Tipo Eliche Fisse
Numero 1
Inversione Al Motore
PRESTAZIONI
Velocità 67,5 Km/h
Consumo Medio 2,50 kg/km
DOTAZIONI DI BORDO
Cucina No
Bar No
Toilette(s) 1
Radar Si
Aria Condizionata No
Biglietteria
Servo-Timone Si
Sala da Ballo No

• L’articolo di un viaggio sulla Freccia dei Gerani su  www.classicfastferries.com