23 settembre 2017

STORIA

1953: il motoscafo Aquila, ultimo arrivato della serie Uccelli, viene varato a Como ed entra in servizio.

6 Set 1954: Anche l'”Aquila” prende parte alla sfilata della rinnovata flotta lariana alla presenza di numerose autorità.

1968: vengono applicate le migliorie già poste in opera negli anni precedenti sui suoi gemelli, chiusura del vestibolo d’ingresso e aggiornamento degli interni.

Verso la metà degli anni ’80 il suo utilizzo diminuisce progressivamente, fino a giungere al completo disarmo. Il motoscafo viene alato nel cantiere di Dervio, e rimane fuori dall’acqua, privo di arredi e parti meccaniche.

1996: iniziano i grandi lavori di rimodernamento sul motoscafo, che viene dotato di un nuovo motore, e completamente riallestito. Subisce anche importanti modifiche alle sovrastrutture: la cabina viene resa più funzionale e più spaziosa, modificata la forma del parabrezza, le porte scorrevoli vengono inserite in un controspessore delle pareti, l’intero natante riceve nuove vetrature. Inoltre viene dotato di radar e servotimone idraulico.

13 Ago 1997: ritorna a solcare il Lario, con una crociera inaugurale che lo vede spingersi fino a Colico, evento eccezionale per questo tipo di natante. Rientra in servizio il successivo 14 agosto sul servizio locale del primo bacino del lago.

Il rientro in servizio permette di ammirare le notevoli migliorie realizzate negli interni; in particolare la saletta risulta decisamente più confortevole ed elegante rispetto agli altri della serie.

Oltre all’intenso servizio di linea svolto in questi anni, il motoscafo Aquila è stato anche impiegato nel servizio sperimentale “Navetta del primo bacino” nelle estati 1999 e 2000, che prevedeva tra l’altro una fermata anche al pontile di Villa Geno.

23 luglio 2010, l’Aquila viene nollegiato da George Clooney, assieme con il piroscafo Concordia.

11 novembre 2013, davanti al pontile di Villa Erba il motoscafo Aquila affonda causato da una tempesta di vento. il tempo era improntato al brutto, ma il battellino era partito di buon’ora da Como con il proposito di raggiungere lo scalo di Urio per l’inizio del servizio giornaliero. A bordo c’erano soltanto il motorista e il marinaio. dopo l’incidente il battello viene trainato a Dervio.

1 Novembre 2014, dopo mesi che è lasciato in pessime condizione al cantiere di Dervio l’Aquila è deciso di demolirlo.

SCHEDA TECNICA

Tipo Natante Motoscafo
Costruttore Cant. Papete, Venezia
Anno Varo 1950
Anno Rimodernamento 1966
Stato Attuale In Disarmo
DIMENSIONI
Lunghezza 20,87 mt
Larghezza 3,41 mt
Immersione 0,75
Dislocamento P.C 32,41 t
Stazza Lorda 20,43
PORTATA
Posti a Sedere 53
Posti in Piedi 53
Posti Seduti al Coperto 29
Posti Pranzo 0
Portata Totale 105
Equipaggio 2
APPARATO MOTORE
Costruttore Fiat Aifo
Modello 8210 M
Potenza Unitaria 110
Combustibile Nafta
Numero Motori 1
Potenza Complessiva 110
PROPULSIONE
Tipo Eliche Fissa
Numero 1
Inversione Al motore
PRESTAZIONI
Velocità 21,5
Consumo Medio 0,95 kg/km
DOTAZIONI DI BORDO
Cucina No
Bar No
Toilette(s) 1
Radar Si
Aria Condizionata No
Biglietteria Si
Servo-Timone Si
Sala da Ballo No