22 settembre 2017

STORIA

Il piroscafo “Umberto I° ” , gemello del “Menaggio”, viene costruito dalla ditta Colombo di Genova per la “A.Giussani” di Lecco.

Dotato di una macchina della Escher&Wyss da 60CV, comincia nel 1878 il servizio tra Lecco e Bellano, insieme agli altri piroscafi della “Giussani”.

L'”Umberto I° “, come il gemello “Menaggio”, soffre di frequenti problemi all’elica, che giunge a staccarsi durante la navigazione in un paio d’occasioni. Va detto che è il primo esempio di elica applicata a un piroscafo sul lago di Como.

Nel 1884, dopo diversi anni di passivo, la “Giussani” viene assorbita dalle “Società Riunite”, che di lì a poco riacquistano l’antico nome di “Lariana”. L’ “Umberto I° ” diviene quindi di proprietà della società maggiore.

Viene utilizzato in alternanza col “Menaggio” sui servizi del primo bacino. Tuttavia non è infrequente anche il suo utilizzo a centrolago.

Il giorno di Natale 1909 una nebbia fittissima avvolge il lago, rendendo impossibile la navigazione; l'”Umberto I° “, in servizio in centro lago, si ferma a Cadenabbia, insieme al piroscafo “Volta”.

Nel 1918 i rimorchiatori della “Lariana” tutti requisiti dall’esercito durante la guerra, sono inservibili. Si decide dunque di trasformare in rimorchiatori i piroscafi “Menaggio” e “Umberto I° “. La trasformazione è azzeccata, e i nuovi rimorchiatori permettono di ottenere guadagni 10 volte superiori a quelli ottenuti con la precedente flotta di rimorchiatori.

Sulla murata dell’ “Umberto I° ” viene affissa la poesia del Bertacchi “Il Divino Monello”, che diviene anche il soprannome del piroscafo.

Nel 1932 viene portato al cantiere di Tavernola per i lavori di trasformazione in motonave Torna in servizio il 12 agosto 1933 con il nome di “Balilla”.

Dopo alcune prove di stabilità e velocità, alla presenza degli incaricati del R.I.NA., viene inaugurata il 12 agosto 1933, con una crociera fino a Bellagio. A bordo, oltre agli invitati, una squadra di avanguardisti e una di Balilla, cui la Lariana offre così una mezza giornata di svago.

Del vecchio piroscafo è stato mantenuto il solo scafo; le sovrastrutture, interamente rinnovate, colpiscono per la linea, armonica ed elegante nonostante le piccole dimensioni della motonave.

Nel tardo autunno del 1944, per prevenire le incursioni aeree degli anglo-americani, si decide di decentrare parte della flotta in luoghi protetti; la motonave “Balilla” viene ormeggiata a Tremezzo, mimetizzata.

Nell’immediato dopoguerra la Lariana, pur stremata economicamente, provvede ad attuare un lieve rimodernamento alle sovrastrutture del “Balilla”, che con la sua economia di esercizio contribuisce alla ripresa del servizio nel periodo di grave crisi economica della gloriosa società.

il 21 agosto 1952 il “Balilla”, insieme a gran parte della flotta, viene requisito dalla Gestione governativa, che ingiunge alla Lariana la sospensione del servizio e lo assume su di sè.

Nel 1963 la motonave viene alata per l’ultima volta presso il cantiere di Tavernola; ritorna in servizio il 27 luglio 1964, ma dopo qualche anno è posta in disarmo alla diga di Como.

BalillaNel 1974 la motonave viene venduta al Museo della Barca Lariana di Pianello del Lario.La sede del museo non dispone però di uno spazio sufficentemente grande per contenere la motonave, che viene adagiata sul prato adiacente il Museo.

Da allora il “Balilla” è rimasto su quel prato, esposto alle intemperie, di tanto in tanto curato dal personale del museo; purtroppo non si sono mai trovati gli ingenti fondi necessari per restaurare il natante.

SCHEDA TECNICA

Tipo Natante Motonave ex Piroscafo
Costruttore Colombo – Genova
Anno Varo 1878
Anno Rimodernamento 1933, 1960
Stato Attuale Come battello statico dal 1974
DIMENSIONI
Lunghezza 23,95 mt
Larghezza 3,68 mt
Immersione 1,3 mt
Dislocamento P.C 29 t
Stazza Lorda
PORTATA
Posti a Sedere
Posti in Piedi
Posti Seduti al Coperto
Posti Pranzo
Portata Totale 150
Equipaggio
APPARATO MOTORE
Costruttore Junkers (poi Alfa Romeo)
Modello Motore diesel
Potenza Unitaria 120
Combustibile Nafta
Numero Motori 1
Potenza Complessiva 120
PROPULSIONE
Tipo Eliche Fisse
Numero 1
Inversione Al Motore
PRESTAZIONI
Velocità 17,8 Km/h
Consumo Medio
DOTAZIONI DI BORDO
Cucina No
Bar No
Toilette(s) ?
Radar No
Aria Condizionata No
Biglietteria No
Servo-Timone No
Sala da Ballo No