Condividi

Adda“E’ quanto mai indispensabile, ancor più in vista della stagione estiva, che il governo si impegni a stanziare le risorse necessarie per il 2012 da destinare al settore della navigazione lacuale, così come promesso in più occasioni anche personalmente”. Lo afferma il senatore Butti che precisa: “L’orario estivo del servizio entrerà in vigore sabato prossimo 2 giugno e la direzione della navigazione lacuale sta facendo salti mortali per garantire il miglior servizio possibile.

I sindaci dei comuni rivieraschi hanno elaborato una mozione che chiede all’esecutivo di tutelare i dipendenti della navigazione ripristinando risorse e agevolazioni fiscali, documento che riprende mie proposte parlamentari già in essere e che naturalmente condivido.

Nelle scorse settimane – riferisce il senatore lariano – il governo, per il tramite del ministro per i rapporti con il parlamento Piero Giarda, nel dossier per la revisione della spesa pubblica ha indicato come passo necessario la regionalizzazione del trasporto pubblico lacuale, soluzione sicuramente ottimale, e che io sostengo da molto tempo, come si evince dai resoconti dell’indagine conoscitiva condotta, su mia iniziativa in Commissione Lavori Pubblici del Senato.

Tuttavia, ciò che più conta in questo momento è dare risorse certe ad un settore, che nel periodo estivo costituisce un prezioso servizio non solo per i residenti, ma anche per le migliaia di turisti che visitano ogni anno il lago di Como.

Dai contatti intrattenuti con la gestione governativa navigazione laghi, e con il competente ministero, ho appreso che in una delle prossime riunioni, raccogliendo le indicazioni pervenute dal parlamento, il Consiglio dei Ministri dovrebbe approvare un Decreto Legge che per quanto concerne il capitolo trasporti, tra i finanziamenti stabiliti, destina 6 milioni di euro per il 2012 al settore della navigazione lacuale, come recita l’art. 21 del provvedimento. Le risorse provengono da un capitolo di bilancio del ministero delle infrastrutture e trasporti per interventi di ristrutturazione ferroviarie e  sono già nelle disponibilità del ministero.

Come già promesso a Menaggio verranno evitate complicazioni per l’anno 2012. Ora è necessario iniziare a lavorare anche sul 2013.

Negli ultimi tre anni – conclude Butti –  il mio impegno, in stretta collaborazione con il Ministero delle infrastrutture e Trasporti e con la Gestione Governativa navigazione laghi per garantire gli opportuni finanziamenti al settore, ha sempre portato i suoi frutti. E’ essenziale dare attuazione anche quest’anno ad una proficua soluzione per il settore.”