Condividi

“Il restauro del Concordia, il vecchio piroscafo che tornerà a solcare le acque lariane nel 2014, non riguarderà soltanto il cambio delle caldaie, la messa in sicurezza e il rinnovo dei servizi (la cucina troverà posto nella sala di prua), ma sarà caratterizzato anche da numerose finiture estetiche. Innanzi tutto il fumaiolo – che assumerà una nuova coloritura bianca con bande nere, ossia il contrario di quello che è sempre stato fino ad oggi – e i divani del salone.
“Abbiamo preso questa decisione che simboleggia il cambiamento”, afferma il direttore della Navigazione Franze Piunti, “fermo restando la conservazione storica del piroscafo. I lavori di verniciatura completeranno definitivamente i restauri al massimo entro l’estate, e il colore bianco sarà esteso anche al fumaiolo.”

Qualcuno sta già contestando una scelta che sembra essere influenzata dai restauri del gemello Patria:
“E’ vero che anche il Patria è stato dipinto con la ciminiera bianca”, prosegue il direttore, “ma prima o poi saremmo giunti anche noi a questa decisione: il bianco si intona al colore dello scafo. Se non altro, la maggiore somiglianza estetica tra i due natanti potrà dare un segnale in merito alla reciproca collaborazione tra Provincia e Navigazione.”

Le novità dovrebbero riguardare anche il salone di poppa, dove si pensa di sostituire i divani in pelle rossa.

“Il rinnovo degli arredi è un altro aspetto che ci siamo proposti, soprattutto nella cura di tutti i particolari degni di un natante d’epoca. Le sedie in plastica saranno certamente sostituite, ma stiamo pensando anche a nuovi divani in pelle di colore verde. Per adesso si tratta solo di un’idea, anche perché gli attuali divani si trovano ancora in buono stato. Se il costo dei restauri si manterrà inferiore al preventivo, non escludo questo cambiamento magari fra due o tre anni.”